14/06/2017

Banco BPM cede pro-soluto crediti secured in sofferenza per circa € 693 milioni

Il Consiglio di Amministrazione di Banco BPM Spa, riunitosi in data odierna, ha deliberato di procedere alla vendita pro-soluto di un portafoglio di crediti in sofferenza assistiti da garanzie reali (“secured”) – c.d. portafoglio “Project Rainbow” – per un ammontare nominale complessivo pari a circa € 693 milioni lordi al 31 marzo 2017.
 
La cessione sarà perfezionata entro il 30 giugno 2017, previa sottoscrizione  di un contratto con un veicolo di Algebris, operatore finanziario tra i più attivi del settore.
 
L’operazione porterà a circa € 2,5 miliardi (€ 2,7 miliardi tenuto conto della pipeline di cessioni “single name” prossime alla conclusione) il totale delle cessioni di sofferenze realizzate a partire dal 2016, a valere sul programma di de-risking incluso nel Piano Strategico 2016-19 che prevede la cessione di € 8 miliardi di NPL entro il 2019.    L’operazione si distingue nel mercato italiano degli NPL per la composizione del portafoglio (interamente assistito da garanzie ipotecarie) unita alla dimensione dello stesso; inoltre la valutazione attribuita ai crediti ceduti è ampiamente superiore rispetto a quanto previsto nel Piano Strategico.   Il portafoglio in cessione, composto da posizioni con sottostanti immobili ad uso commerciale, turistico alberghiero e residenziale, presenta una distribuzione equilibrata in termini di valutazione dei singoli asset.
 
L’operazione giunge al termine di un processo competitivo che ha visto la partecipazione di circa 30 investitori internazionali.  
 
Banco BPM si è avvalsa dell’assistenza di Banca Akros e di KPMG Corporate Finance in qualità di advisor finanziari e dello Studio Chiomenti in qualità di advisor legale.
 
 


Fonte: Banco Bpm
crediti secured - cessione - npl - algebris - banco bpm

Archivio